Logo JPIC OMI

Giustizia, pace e integrità della creazione

Oblati missionari di Maria Immacolata  Provincia degli Stati Uniti

Logo OMI
News
Traduci questa pagina:

Notizie recenti

News feed

Archivio News


Video e audio più recenti

Più video e audio>

Cambiamenti climatici: i membri dell'ICCR esaminano le attività passate e il piano per la stagione di coinvolgimento aziendale di 2018-19

Luglio 18th, 2018

Di Frank Sherman

Il gruppo di lavoro sul cambiamento climatico dell'ICCR si è riunito a metà giugno, ospitato dalla Nathan Cummings Foundation, un membro dell'ICCR a New York, per valutare i progressi compiuti nell'ultimo anno e tracciare un percorso verso la stagione degli impegni societari 2018-19. Abbiamo preso tempo per riflettere sulle tendenze sociali e di fede; rivedere il panorama politico ed economico; e mappare le azioni degli investitori in crescita sul clima. Abbiamo quindi valutato i nostri progressi negli ultimi due anni prima di sviluppare un'analisi, una missione e una visione SWOT. Nel pomeriggio, abbiamo discusso la strada da seguire riorientando i programmi esistenti e discutendo alcune nuove aree da perseguire.

Jake Barnett (Morgan Stanley Graystone), insieme a Mary Beth Gallagher (Tri-State CRI), ha presentato il giustizia climatica prospettiva descrivendo gli impatti negativi sproporzionati che i cambiamenti climatici hanno sulle comunità vulnerabili. Tra questi, la diminuzione della produzione agricola dovuta alla siccità, con conseguente aumento della migrazione, impatti sproporzionati sulle donne, aumento degli oneri patologici dovuti a calore intensificato e malattie trasmesse dagli insetti e spostamento da tempeste più intense a causa della mancanza di resilienza (ad esempio l'uragano Harvey e Maria). Inoltre, circa 1.1 miliardi di persone non hanno accesso all'elettricità, rendendo essenziale fornire energia pulita e accessibile alle comunità che cercano di sfuggire alla povertà. A differenza dei gestori patrimoniali laici, la comunità di fede può elevare il cambiamento climatico da un discorso politico partigiano a una questione morale che tutti noi siamo chiamati ad affrontare. Dobbiamo essere coraggiosi e mostrare urgenza sfruttando le organizzazioni partner (Human Rights Watch, Earth Justice, Sierra Club, ecc.) E dare un volto umano agli impatti dei cambiamenti climatici.

Aaron Ziulkowski (Walden Asset) ha fornito il panoramica politica ed economica rilevando che, nonostante la crescente consapevolezza, le emissioni globali di gas serra continuano ad aumentare, sebbene si siano stabilizzate nei paesi OCSE (sviluppati). Gli impegni nazionali presi a Parigi non sono all'altezza dello scenario dei 2 gradi e non portano il mondo vicino all'ambizione di 1.5 gradi. Il trasporto ha sostituito la produzione di elettricità come il principale emettitore negli Stati Uniti a causa dello spostamento del carbone dal gas naturale. Nonostante la Casa Bianca abbia annunciato il ritiro da Parigi, diversi stati hanno fissato obiettivi per la riduzione dei gas serra, le energie rinnovabili e gli standard CAFÉ (che riducono le emissioni delle auto) che superano gli standard federali. Giappone, UE, Cina e India continuano ad aumentare gli standard CAFÉ mentre l'EPA di Trump annulla gli obiettivi statunitensi. L'EPA è stato citato in giudizio per annullare gli standard sulle emissioni di metano nella produzione di petrolio e gas. Gli economisti sono fiduciosi che l'economia vince sulla politica con il costo dell'energia eolica e solare elettrica non sovvenzionata ora competitiva con i combustibili fossili. Abbiamo deciso di intensificare il sostegno pubblico e fare pressioni sulle società affinché facciano lo stesso se gli Stati Uniti vogliono rimanere competitivi in ​​un mondo a basse emissioni di carbonio.

Leggi il resto dell'articolo sul sito web di Seventh Generation.

 

Torna all'inizio