Logo JPIC OMI

Giustizia, pace e integrità della creazione

Oblati missionari di Maria Immacolata  Provincia degli Stati Uniti

Logo OMI
Ministeri OMI
Traduci questa pagina:

Nazioni unite

I Missionari Oblati di Maria Immacolata rappresentano i suoi membri al Nazioni unite attraverso la sua affiliazione con Comunicazione globale delle Nazioni Unite, unità della società civile che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana ECOSOC (Economico e sociale Consiglio delle Nazioni Unite) attraverso VIVAT International. VIVAT International è un consorzio di congregazioni religiose che si sono unite per essere riconosciute come una dall'ECOSOC. (L'elenco dei membri di VIVAT possono essere trovati sul loro sito web).

Le nostre aree di lavoro sono principalmente con le organizzazioni della società civile (CSO) e presso le Nazioni Unite (ONU) a New York con il Consiglio economico e sociale (ECOSOC)  a volte con il Assemblea Generale (GA) e più spesso con la domanda di Diritti umani a Ginevra (OHCHR).

Laddove applicabile, colleghiamo anche il nostro lavoro con Osservanze internazionali delle Nazioni Unite.

OMI e Vivat International sono riconosciute come Organizzazioni della società civile (CSO) dalle Nazioni Unite e sosteniamo gli Obiettivi di sviluppo sostenibile come modello per raggiungere un futuro migliore e più sostenibile per tutti. Clicca qui per leggere di più le ONU sostenibile Sviluppo Obiettivi: 2015-2030.

Sebbene le Nazioni Unite siano un'organizzazione internazionale gestita e rappresentativa degli stati nazionali, c'è un ruolo importante per ONG e rappresentanti della società civile. I rappresentanti delle ONG possono partecipare ai forum delle Nazioni Unite, inviare commenti e organizzare eventi collaterali. Possono essere presenti al massimo delle sessioni aperte e monitorare attivamente le discussioni. Hanno voce in alcune sessioni formali, come le riunioni preparatorie di alto livello indette per il finanziamento dello sviluppo e sono invitate a partecipare alle tavole rotonde.

Contatti frequenti con i rappresentanti dei paesi e il personale delle Nazioni Unite ci danno l'opportunità di portare alla loro attenzione le realtà e le prospettive di coloro che nel mondo con cui lavoriamo. Spesso le informazioni e le esperienze che siamo in grado di condividere sono uniche e profondamente apprezzate.


Fr. Daniel Leblanc, OMI serve anche sul Comitato ONG per i diritti delle popolazioni indigene  as 
Segretario alle comunicazioni.

Fr. Daniel è stato membro dei Missionari Oblati di Maria Immacolata dal 1971. È canadese, ma ha lavorato in Perù da 1978 fino alla sua nomina all'ufficio GPIC dell'amministrazione generale degli Oblati ad aprile 2007. Rappresenta la Congregazione Oblata, riconosciuta come ONG alle Nazioni Unite, dove segue il lavoro di Commissioni per lo sviluppo sociale, compreso il sottocomitato per l'eliminazione della povertà, Sviluppo sostenibile, le Forum sui popoli indigeni, Finanziamento per lo sviluppo e la migrazione. In questo lavoro, collabora a stretto contatto con VIVAT International.

Durante i suoi trenta anni in Perù, Daniel è stato parroco di diverse parrocchie nella diocesi di Carabayllo (Lima) e nella giungla alta. Ha lavorato su una serie di questioni relative alla giustizia, dall'assistenza alle vittime del terrorismo, alle indagini sulle fosse comuni e all'aiutare i colpevoli alla giustizia. Ha anche studiato legge presso la Pontificia Universidad Católica del Perú (PUCP). Per molti anni è stato membro e presidente della commissione per la giustizia, la pace e l'integrità del creato (JPIC) dell'America latina.



Collegamento:

Torna all'inizio