Logo JPIC OMI

Giustizia, pace e integrità della creazione

Oblati missionari di Maria Immacolata  Provincia degli Stati Uniti

Logo OMI
News
Traduci questa pagina:

Notizie recenti

News feed

Archivio News


Video e audio più recenti

Più video e audio>

Archivio notizie »separazione familiare


P. Scott Hill, OMI, partecipa al raduno locale "Le famiglie appartengono insieme" Luglio 9th, 2018

L'ultimo sabato di giugno, la mattinata è iniziata con caffè e quiche. Il il primo sole ha riscaldato la mattina promettendo una giornata luminosa e soleggiata mentre i manifestanti 2000 si sono radunati lungo la riva del lago Merritt a Oakland, in California, per Le famiglie appartengono insieme rally. Le oche locali, le famiglie con i loro bambini e adulti, si sono riunite con migliaia di americani, in tutto il paese, per chiedere la riunificazione delle famiglie di immigrati che cercano rifugio dalla tirannia della violenza fisica ed emotiva. Molti oratori e musicisti hanno affrontato l'ingiustizia incontrata dalle famiglie di immigrati al confine meridionale degli Stati Uniti.

Tuttavia, mentre sedevo con mia madre che si è unita volentieri a me alla manifestazione, ho sentito una crescente tristezza mentre consideravo l'angoscia di genitori e figli separati con la forza dalle politiche crudeli e disumane del governo che rappresenta questo paese. Un paese una volta chiamato "una città sulla collina". Mentre camminavo verso il luogo di ritrovo per la dimostrazione, ho incontrato un altro uomo anziano che ha condiviso i miei sentimenti cupi, chiedendo: "quante volte dobbiamo incontrarci in questo modo?" In effetti, quante volte? Mentre le famiglie e gli adulti si riunivano, ho sentito nei discorsi e nella musica la risposta alla nostra domanda comune: "tante volte quanti sono i vulnerabili e gli indifesi vengono danneggiati e trattati ingiustamente". Quando la folla si gonfiò, il mio spirito cominciò a salire, c'era uno spirito di compassione che tesseva il suo filo attraverso la folla. Molti segni, in un modo o nell'altro, parlavano di "costruire ponti, non muri".

(I a r) Fr. Scott Hill, OMI e sua madre, Nancy, al raduno

Mentre con questa folla, e in solidarietà con i molti bambini e genitori negati il ​​loro intrinseco diritto di essere famiglia, mi è stato ricordato che la mia partecipazione a questo raduno era la mia solidarietà con i bambini e i genitori senza nome, così come la mia solidarietà con il mio Fratelli oblati e i loro parrocchiani che conoscono i nomi e la loro umanità. 

Insieme, la compassione è scesa in piazza e le manifestazioni nazionali e la presenza dei miei fratelli Oblati e dei molti volontari hanno fatto eco alle parole di Sant'Agostino: "una legge ingiusta non è affatto legge".

Folla raccolta per Le famiglie appartengono a Together rally

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Come i cattolici stanno aiutando i bambini immigrati separati dai loro genitori 25 Giugno 2018

Circa 20-30 nuovi bambini hanno partecipato alla messa domenicale aChiesa di S. Eugenio di Mazenod a Brownsville, Tex. I parrocchiani pregano per i bambini durante la liturgia e poi servono loro la colazione.

"Vogliono prendersi cura di loro e far loro sapere che sono amati", ha detto il reverendo Kevin Collins, un Oblato e pastore della parrocchia. I bambini vengono da Casa Padre, il vicino rifugio per minori non accompagnati.

Leggi l'articolo completo su America Magazine.


Proteggi i bambini e le famiglie immigrati e osservali insieme 20 Giugno 2018

Riflessione

"E chi è il mio vicino?"
Rispose: "Colui che lo ha trattato con misericordia".
Gesù gli disse: "Va 'e fa allo stesso modo".
Luke 10: 29; 36-37

sfondo

I Missionari Oblati di Maria Immacolata - Il Ministero di GPIC esprime solidarietà a molte voci e comunità religiose nel condannare la separazione dei bambini dai loro genitori al confine tra Stati Uniti e Messico. Sosteniamo le preoccupazioni espresse da altre voci cattoliche, inclusa la Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti (USCCB), secondo cui i bambini migranti e le famiglie in cerca di sicurezza devono essere tenuti insieme. Una politica di tolleranza zero per separare i bambini dai loro genitori non è un deterrente. Come persone di fede, siamo chiamati a difendere la dignità di persone povere e abbandonate, in particolare i bambini e i genitori vulnerabili che attraversano il confine.

"Quando lo straniero in mezzo a noi si appella a noi, non dobbiamo ripetere i peccati e gli errori del passato. Dobbiamo risolvere ora per vivere nel modo più nobile e giusto possibile, mentre educiamo le nuove generazioni a non voltare le spalle ai nostri "vicini" e tutto ciò che ci circonda. "

(Papa Francesco parteciperà alla sessione del Congresso degli Stati Uniti - Settembre 24, 2015).

Action

Di 'al Congresso di smettere di separare le famiglie e di proteggere l'unità familiare. Unisciti all'azione della Campagna per la giustizia per gli immigrati della Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti che chiede la protezione dei bambini e delle famiglie immigrate che cercano sicurezza e riparo dalla violenza, tenendo insieme queste famiglie.

Preghiera

Dio: preghiamo per tutte le persone. Preghiamo per coloro che lasciano i loro paesi di origine alla ricerca di una vita migliore per le loro famiglie. Aiutaci a rimanere forti nelle nostre azioni di solidarietà e di preghiera. Dare coraggio ai leader eletti per fare la cosa giusta dall'attuare leggi che proteggono tutti i bambini immigrati e le loro famiglie. Fai sempre qualcosa di nuovo in ognuno di noi. Con il tuo aiuto, costruiamo un mondo migliore per tutte le persone. Preghiamo nel nome di Gesù. Amen.

Cinque Cose inizialmente Può Do a Fine Per la Famiglia Separazione: https://justiceforimmigrants.org/2016site/wp-content/uploads/2018/06/Five-Ways-You-Can-Help-Stop-Family-Separation.pdf

aggiornare

Il 20 giugno, l'amministrazione Trump ha annunciato un ordine esecutivo sulla separazione familiare. Insieme ad altri partner religiosi, forniremo un aggiornamento nei prossimi giorni sull'eventualità che questo ordine termini la politica di tolleranza zero sui migranti famiglie.

Torna all'inizio