Logo JPIC OMI

Giustizia, pace e integrità della creazione

Oblati missionari di Maria Immacolata  Provincia degli Stati Uniti

Logo OMI
News
Traduci questa pagina:

Notizie recenti

News feed

Archivio News


Video e audio più recenti

Più video e audio>

Archivio notizie »jubilee usa


Jubilee USA Network petizioni FISM per sostenere l'assistenza sanitaria per le persone più povere del mondo Marzo 25th, 2020

Coronavirus del FMI Azione: proteggere vulnerabili, prevenire le crisi finanziarie

Amici,

Il coronavirus colpisce tutti noi.

La mia famiglia e tutti noi di Jubilee USA tengono in preghiera te e il nostro mondo. Per favore, mantieni noi e la nostra missione vitale anche nei tuoi pensieri e nelle tue preghiere.

Man mano che il coronavirus prende vita, colpisce i mercati, colpisce l'assistenza sanitaria e guida una potenziale crisi finanziaria globale, firmerai la nostra petizione urgente del FMI per cancellare il debito ed espandere gli aiuti per rafforzare l'assistenza sanitaria per i paesi colpiti da Covid-19?

Quando firmi la nostra petizione, solleciti azioni che possano proteggere tutti noi dalla crisi finanziaria, sollevare i vulnerabili e garantire che il nostro mondo emerga per essere più resistente di fronte a questa pandemia.

Grazie al nostro lavoro insieme, abbiamo creato processi globali per rafforzare l'assistenza sanitaria nei paesi in via di sviluppo quando colpiscono disastri e si diffondono malattie mortali. Dieci anni fa, quando i terremoti hanno decimato Haiti, abbiamo spostato il Fondo monetario internazionale per creare un processo per alleviare il debito di Haiti e rafforzare i sistemi sanitari ed educativi di Haiti. Nel 2014, quando l'epidemia di Ebola ha devastato la Guinea, la Liberia e la Sierra Leone, abbiamo trasformato con successo il processo del FMI. Il Catastrophe Containment and Relief Trust ha creato sovvenzioni sanitarie innovative, riduzione del debito e centinaia di milioni di dollari per combattere l'Ebola e creare cliniche migliori.

Ieri il capo del FMI ha dichiarato al G20 di voler aumentare la capacità di questo processo di soccorso in caso di catastrofe che può aiutare i paesi poveri alle prese con la salute e gli impatti economici del coronavirus.

Questa è una notizia molto gradita.

Ora abbiamo bisogno del tuo aiuto per garantire che più paesi possano accedere a questo e ad altri processi del FMI che erogano aiuti, annullano il debito e aiutano il nostro mondo a mitigare gli impatti economici e sanitari del coronavirus. La nostra petizione chiede che i pagamenti del debito si fermino mentre i paesi combattono il coronavirus e i suoi impatti economici.

E ieri - il presidente della Banca mondiale ha incoraggiato il G20 a fermare i pagamenti del debito per i paesi molto poveri.

I ministri delle finanze africani hanno chiesto la sospensione dei pagamenti del debito per liberare 44 miliardi di dollari per combattere il Covid-19. Il Congresso dell'Ecuador ha anche chiesto al suo governo di smettere di pagare il debito.

Lunedì, la guida di Jubilee USA ha scritto il capo del FMI e ha esortato:

  • Rafforzare l'assistenza sanitaria nei paesi in via di sviluppo colpiti da Covid-19 aumentando la riduzione del debito e gli aiuti attraverso la catastrofe Contenimento e Soccorso fiduciario e altri processi estesi

  • Mobilitare ulteriori risorse finanziarie per sostenere tutti i paesi colpiti dagli impatti economici e sanitari del coronavirus

  • Miglioramento della ristrutturazione del debito, emissione di moratorie per il pagamento del debito e creazione di processi di riprofilatura del debito per i paesi colpiti dal coronavirus

  • Consigliare ai paesi di emergere dalla crisi con maggiore resilienza incoraggiando politiche e accordi per aumentare le protezioni per i vulnerabili, instillare una maggiore trasparenza del bilancio pubblico, attuare crisi finanziarie e protezioni del mercato, promuovere prestiti e prestiti responsabili e frenare la corruzione e l'evasione fiscale

 Il comitato esecutivo di Jubilee USA, il reverendo Steve Herder, Celeste Drake, il rabbino Matthew Cutler, il reverendo Aniedi Okure e io abbiamo notato nella nostra lettera al capo della FISM:

“Le previsioni economiche avvertono che una possibile crisi finanziaria o depressione, stimolata dal coronavirus, potrebbe essere peggiore della crisi finanziaria del 2008. Quasi 100 milioni di persone, per lo più donne e bambini, sono stati spinti in condizioni di estrema povertà e 22 milioni di posti di lavoro sono andati persi in tutto il mondo nella crisi del 2008. L'Organizzazione Internazionale del Lavoro afferma che il numero di posti di lavoro persi potrebbe superare i 50 milioni a causa di una nuova e più profonda crisi finanziaria ... Una risposta ben progettata e coordinata a livello globale dalla comunità internazionale può fare molto per prevenire e mitigare gli impatti di la crisi del Covid-19 e portarci verso un percorso di ripresa ".

Unisciti a noi ora e sollecita l'azione del Fondo monetario internazionale.

Nei prossimi giorni e settimane, Jubilee USA offrirà ulteriori analisi e raccomandazioni per i responsabili delle decisioni statunitensi e internazionali. Più che mai, contiamo su di te per agire e partecipare alle nostre campagne.

Con le nostre voci unite, possiamo recuperare da questo momento e costruire una comunità globale più resiliente.

Nella speranza

Eric Le Compte


Papa Francesco e i leader mondiali chiedono un'economia inclusiva 5 febbraio 2020

Papa Francesco si è rivolto a un piccolo gruppo di ministri delle finanze, il capo del FMI e ha osservato gli economisti che sollecitano la creazione di nuove politiche fiscali e fiscali globali in grado di ridurre la disuguaglianza e porre fine alla povertà.

"Papa Francesco afferma che vivere in un mondo con così tanta ricchezza, quando c'è così tanta povertà, è peccaminoso", ha dichiarato Eric LeCompte, partner di OMI JPIC, che guida il gruppo di sviluppo religioso Jubilee USA. LeCompte fa parte dei gruppi di esperti finanziari delle Nazioni Unite. "La disuguaglianza e la povertà estrema sono il risultato dell'attuale debito e delle politiche fiscali che concentrano la ricchezza in troppo poche mani".

 

Il seminario di alto livello, Nuove forme di solidarietà Verso un seminario sull'inclusione, l'integrazione e l'innovazione fraterna, fu organizzato dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e tenuto nella storica Casina Pio IV. 

Durante l'evento, Kristalina Georgieva, che dirige il FMI, ha incoraggiato a frenare l'evasione e l'evasione fiscale. Premio Nobel, Joseph Stiglitz e Ministro dell'economia argentino, Martin Guzman hanno riferito della profonda necessità di un processo di fallimento globale per prevenire crisi finanziarie e del debito. Maggiori informazioni sulla riunione del Sito web di Jubilee USA.


Jubilee USA Network ospita la riunione del Consiglio 2018 Novembre 13th, 2018

A novembre, 7 e 8 Jubilee USA hanno tenuto la riunione annuale del Consiglio nazionale per informare gli elettori sulla crisi di Porto Rico, sulle pratiche di prestito e prestito responsabili nei paesi in via di sviluppo, in particolare in Somalia, e sulla nuova crisi del debito in Africa.

Jubilee USA è una coalizione di diverse organizzazioni e partner internazionali, incluse comunità religiose che sostengono la cancellazione del debito per i paesi più poveri del mondo. Inoltre promuovono politiche economiche responsabili di bilancio. L'Oblato missionario di Maria Immaculate JPIC ha è stato a lungo un membro del Jubilee USA. Lo staff ha recentemente partecipato alla riunione del consiglio 2018 tenutasi presso l'edificio metodista a Capitol Hill a Washington DC.

Gli eventi annuali dell'incontro hanno incluso un briefing del Congresso su 7 di novembre incentrato sul tema; sollevamento Vulnerabile Comunità: assicurare accesso a a medicinali in Commercio e Accordi e US Politica sui Resi. I relatori alla riunione del consiglio del Giubileo USA erano rappresentanti dell'Americ Friends Service Committee (AFSC), della Coalizione di Porto Rico sul debito e della Federazione americana del lavoro e del Congresso delle organizzazioni industriali (AFL-CIO). I relatori hanno ricordato ai partecipanti l'urgenza della crisi del debito di Porto Rico e i loro sforzi di recupero, e la crescente crisi del debito in Somalia e in altre nazioni in Africa.

Impegnarsi con Jubilee USA partecipando a Jubilee fine settimana 2018. Aderire altri gruppi religiosi e partner in un fine settimana di riflessione, preghiere e azioni per porre fine alla povertà estrema e trasformare il nostro sistema economico globale.

 


La coalizione religiosa organizza la Giornata nazionale "Call Congress" sulla legislazione di Porto Rico 27 Aprile 2016

La coalizione religiosa organizza la Giornata nazionale "Call Congress" sulla legislazione di Porto Rico 

Washington DC - Un gruppo di sviluppo religioso sta organizzando migliaia di chiamate al Congresso mercoledì 27 aprile per sollecitare un'azione sulla crisi del debito di Porto Rico. Jubilee USA, che sta organizzando la giornata “Call Congress”, afferma che gli elettori chiedono una legislazione che porti il ​​debito a livelli pagabili, riduca la povertà infantile e rispetti la democrazia locale. HR 4900, il Puerto Rico Oversight, Management and Economic Stability Act (PROMESA), è stato introdotto dal rappresentante Sean Duffy (R-WI) il 14 aprile e Jubilee sostiene che la legislazione dovrebbe passare con diversi miglioramenti.

"Il Congresso dovrebbe rafforzare e poi approvare la legislazione del Rappresentante Duffy", ha affermato Eric LeCompte, direttore esecutivo di Jubilee USA. "La gente di Porto Rico non può più aspettare che il Congresso agisca".

La campagna di chiamata solleciterà il Congresso a includere nella sua legislazione strumenti completi di ristrutturazione del debito. I gruppi che eseguono campagne pubblicitarie anti-PROMESA si oppongono a questi strumenti come "un salvataggio" sebbene non coinvolgano il denaro dei contribuenti. Porto Rico ha un debito di 72 miliardi di dollari, ma non può accedere alla protezione dal fallimento del Capitolo 9 e non può ristrutturare il proprio debito attraverso il proprio sistema giudiziario a meno che la Corte Suprema degli Stati Uniti non annulli una sentenza esistente questo giugno.

"Non ci sono tagli di bilancio o aumenti delle tasse che possono risolvere questa crisi", ha condiviso LeCompte, che ha scritto a lettera al Congresso? sollecitando sei modifiche a PROMESA prima del passaggio. "La ristrutturazione del debito è una necessità prima di poter vedere una crescita economica".

La campagna richiederà a PROMESA di includere la definizione di obiettivi linguistici chiari per ridurre il tasso di povertà infantile di quasi il 60% a Porto Rico. Quattro bambini su cinque che vivono a Porto Rico vivono in aree ad "alta povertà". La campagna chiede inoltre che PROMESA rispetti la democrazia in Porto Rico.

"La gente di Porto Rico deve essere parte della soluzione", ha affermato LeCompte. "Preghiamo che i bambini di Porto Rico siano in primo piano e al centro delle menti dei legislatori mentre discutono di questa legislazione".

Leggere un cronologia della crisi a Puerto Rico

Leggi di Jubilee USA lettera al Congresso sulla Legge di supervisione, gestione e stabilità economica di Porto Rico (PROMESA)

Vedi Jubilee USA's Pagina della campagna Call-in nazionale Puerto Rico

Jubilee USA Network è un'alleanza di oltre 75 organizzazioni statunitensi e 550 comunità di fede che lavorano con 50 partner globali Jubilee. Jubilee USA costruisce un'economia che serve, protegge e promuove la partecipazione dei più vulnerabili. Jubilee USA ha ottenuto importanti riforme finanziarie globali e oltre 130 miliardi di dollari di cancellazione del debito a beneficio delle persone più povere del mondo. www.jubileeusa.org

Disponibile per l'intervista: Eric LeCompte, direttore esecutivo
Contatto: Greg Williams, Direttore delle Comunicazioni
greg@jubileeusa.org / (o) (202) 783-3566 x101 (M) (443) 854-1405

###


Il Fondo Monetario Internazionale lancia piani per fermare gli hedge fund predatori Ottobre 6th, 2014

vulturemanIl Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha pubblicato nuove proposte per evitare che i fondi hedge predatori e gli investitori in tenuta stessero bloccando le ristrutturazioni del debito. Il documento propone una serie di riforme dei contratti di debito, tra cui clausole di rafforzamento delle azioni collettive e una modifica della clausola di pari passu ra che i fondi hedge detenuti utilizzati per citare in giudizio l'Argentina.

"Sulla scia delle ristrutturazioni del debito in Argentina e Grecia, il FMI è incredibilmente preoccupato per i fondi per gli avvoltoi", ha dichiarato Eric LeCompte, direttore esecutivo della coalizione religiosa contro la povertà, Jubilee USA Network. “L'FMI ​​sta sostenendo un approccio al mercato, ma abbiamo anche bisogno di un approccio statutario. Dobbiamo cambiare sia i contratti che le leggi ".

Clicca qui per saperne di più "


Vittoria all'ONU! 9 settembre 2014

Is-Illinois'-debito-difettoso-che-si-Sembra-Chicago-fallimento-avvocatoNonostante un deludente no voto da parte degli Stati Uniti, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite oggi ha votato 124-11 per avviare i negoziati per un processo di fallimento internazionale per porre fine alla disuguaglianza globale. Il processo può potenzialmente impedire ai fondi degli avvoltoi di depredare paesi vulnerabili e creare un'economia globale al servizio di tutti noi.

Sfortunatamente, il governo degli Stati Uniti è stato uno dei soli 11 paesi a votare contro questo processo del trattato. Sebbene il governo degli Stati Uniti sia contrario al comportamento predatorio, è contrario a questo approccio. Abbiamo ancora molto lavoro da fare perché il voto di oggi delle Nazioni Unite non metterà al bando l'attività predatoria globale negli Stati Uniti, una delle giurisdizioni finanziarie più importanti.

Leggi il comunicato stampa e l'analisi del voto di Jubilee USA

Ieri, le abbiamo chiesto di contattare l'Ambasciatore degli Stati Uniti dell'ONU Power e invitarla a sostenere la risoluzione, e ringraziamo tutti coloro che hanno parlato di questo problema. Migliaia di fax, chiamate ed e-mail sono state inviate all'Ambasciatore Power in risposta a questa richiesta da parte dei membri di Jubilee USA e Network. Chiese, sinagoghe, AFL-CIO e decine di ordini religiosi cattolici si sono uniti a voi e hanno amplificato il nostro messaggio.

Continueremo ad aggiornare la nostra rete su questo importante problema. Per informazioni e analisi sul debito internazionale, visitare Giubileo USA

Torna all'inizio