Logo JPIC OMI

Giustizia, pace e integrità della creazione

Oblati missionari di Maria Immacolata  Provincia degli Stati Uniti

Logo OMI
News
Traduci questa pagina:

Notizie recenti

News feed

Archivio News


Video e audio più recenti

Più video e audio>

Archivio notizie »usccb


A febbraio 26 sollecita il Congresso a proteggere i sognatori 22 Febbraio 2018

Unisciti ai cattolici statunitensi il 26 febbraio: Giornata nazionale di richiamo per proteggere i sognatori 
 
Lunedì, febbraio 26, Conferenza Episcopale Americana dei Vescovi Cattolici, esorta i cattolici a chiamare il Congresso chiedendo loro di agire per conto di Dreamers. Per favore, unisciti ad altri cattolici in tutto il paese nel chiedere ai senatori e ai rappresentanti di esortarli a dare protezione ai sognatori e un percorso verso la cittadinanza.
 
Ci sono circa 1.8 milioni di sognatori (Deferred Action for Childhood Arrivals-DACA) che vivono in questo paese e che sono stati portati negli Stati Uniti da bambini e adolescenti. Adorano con noi nelle nostre chiese e prestano servizio militare, contribuire per l'economia e portare diversi talenti alla società americana.
 
Il programma DACA, che in precedenza aveva concesso lo status legale temporaneo a Dreamers, è stato revocato dall'attuale amministrazione e scadrà a marzo 5, lasciando quasi un milione di Dreamers vulnerabili all'arresto, alla deportazione e alla separazione dalle loro famiglie.
 
Come cattolici, ci viene insegnato a prenderci cura dello straniero: "Perché avevo fame e mi hai dato da mangiare, avevo sete e mi hai dato da bere, uno straniero e mi hai accolto". (Mt 25:35). Questa è la nostra tradizione di fede come cristiani: prenderci cura del nostro prossimo.
 
La tua voce è necessaria! Agisci a febbraio 26 per proteggere i sognatori.

La Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti (USCCB) e la campagna Giustizia per gli immigrati (JFI) stanno chiamando tutti i cattolici a contattare i loro senatori e rappresentanti degli Stati Uniti per spronarli a prendere provvedimenti per i sognatori.

  • Chiama 855-589-5698 per raggiungere il centralino di Capitol e premi 1 per connetterti al tuo senatore. Una volta che sei connesso al Senatoresi prega di chiedere alla persona al telefono di consegnare questo semplice messaggio al proprio legislatore: 

“Ti esorto a sostenere una soluzione bipartisan, basata sul buon senso e umana per i Dreamers. Proteggi i Dreamer dalla deportazione e offri loro un percorso verso la cittadinanza. Rifiutare le proposte che minano l'immigrazione familiare o la protezione dei minori non accompagnati. Come cattolico, so che le famiglie non sono "catene", ma una benedizione da proteggere. Agisci ora per proteggere i Dreamers, i nostri fratelli immigrati e sorelle. "

  • Si prega di chiamare 855-589-5698 una seconda volta per raggiungere nuovamente il centralino del Campidoglio. Premi 2 per connetterti al tuo Rappresentante. Una volta connesso all'ufficio del Rappresentante, si prega di chiedere alla persona al telefono di consegnare lo stesso messaggio di cui sopra

Dopo aver completato la chiamata, vai a http://www.justiceforimmigrants.org per saperne di più su Dreamers e trovare altri modi per dare voce al tuo supporto.


Riflessione pastorale dei vescovi cattolici statunitensi: "Vivere come popolo di Dio in tempi instabili" Marzo 22nd, 2017

A marzo 22, la commissione amministrativa dei vescovi cattolici degli Stati Uniti ha emesso una riflessione pastorale, "Vivere da popolo di Dio in tempi incerti, "Invitando tutti i cattolici" ad accompagnare migranti e rifugiati che cercano una vita migliore negli Stati Uniti. "La dichiarazione pastorale offre alcune raccomandazioni su come i cattolici nel loro piccolo modo potrebbero offrire solidarietà a migranti e rifugiati.

Leggi qui la riflessione pastorale dell'USCCB.


Fr. Séamus P. Finn sull'evoluzione degli investimenti cattolici 9 febbraio 2017

P. Séamus P. Finn, OMI, ha parlato ai partecipanti alla Catholic Community Foundation del Minnesota, l'8 febbraio,th 2017

Un sommario

I tre elementi chiave per gli investimenti cattolici presentati dai vescovi cattolici statunitensi in 1986 e rafforzati dalle linee guida sugli investimenti adottate per la gestione delle risorse finanziarie della Conferenza episcopale cattolica degli Stati Uniti erano:

1) Non investire in società, prodotti o servizi che contrastino con l'insegnamento morale cattolico.

2) Esercitare una partecipazione attiva responsabile delle azioni che l'USCCB detiene nel portafoglio attraverso un processo di impegno con i direttori e i dirigenti di queste istituzioni.

3) Investire proattivamente in fondi e progetti progettati per promuovere il bene comune e lo sviluppo sostenibile che in alcuni casi offrono un tasso di rendimento inferiore.

P. Séamus Finn, OMI con Mike Ricci, Direttore del CCF per la promozione e gli investimenti

buone notizie è che molto è stato ottenuto nella prima di queste categorie, note anche come schermate negative, escludendo gli investimenti in specifiche società e / o industrie. Ora il lavoro di applicare queste stesse schermate su tutte le classi di attività in un portafoglio deve essere accelerato.

In secondo luogo, poco è stato fatto per riprendere il lavoro di impegno attivo e questa responsabilità per la difesa attiva e il dialogo è più importante che mai data la crescente influenza delle corporazioni e dei grandi fondi di investimento in quasi ogni aspetto della vita. Alcuni ordini e istituzioni religiose cattoliche hanno svolto la maggior parte di questo lavoro attraverso organizzazioni come il Centro interreligioso sulla responsabilità aziendale, www.iccr.org.


Sostieni Solidarietà con i Rifugiati: agisci subito Gennaio 31st, 2017

Giustizia per gli immigrati (Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti) ha lanciato un allarme che invita i cattolici a contattare i loro legislatori per sostenere immigrati e rifugiati. Questa settimana, il presidente Donald Trump ha emesso un ordine esecutivo che sta avendo un impatto devastante sul reinsediamento dei rifugiati negli Stati Uniti. Oblati missionari JPIC sta con le comunità religiose e le organizzazioni per i diritti umani nel chiedere il sostegno e la protezione dei rifugiati costretti a fuggire dalle violenze nelle loro comunità d'origine. Come persone di fede, non possiamo voltare le spalle alle famiglie di rifugiati mentre fuggono dalla violenza. Oggi c'è un bisogno urgente per gli Stati Uniti di continuare a mostrare leadership globale sulla protezione dei rifugiati.

Sostieni i rifugiati e gli immigrati: agisci ora.


Gennaio è il mese della prevenzione della schiavitù nazionale e della tratta di esseri umani 18 gennaio 2017

Il presidente Barack Obama ha proclamato gennaio 2017 mese nazionale per la prevenzione della schiavitù e della tratta di esseri umani negli Stati Uniti, invitando le imprese, le organizzazioni nazionali e comunitarie, le famiglie e tutti gli americani a riconoscere il ruolo vitale che dobbiamo svolgere nel porre fine a tutte le forme di tratta di esseri umani. Molti con gruppi stanno portando l'attenzione su questo problema attraverso la preghiera e le risorse educative. Di seguito sono riportati i collegamenti ad alcune di queste risorse.

"La tratta di esseri umani è un crimine contro l'umanità. Dobbiamo unire i nostri sforzi per liberare le vittime e fermare questo crimine che è diventato sempre più aggressivo, che minaccia non solo gli individui, ma i valori fondanti della società. " Papa Francesco

  • Suore cattoliche statunitensi contro la tratta di esseri umani fornisce diverse risorse sul suo sito web, inclusi servizi di preghiera e un kit di strumenti interreligiosi prodotto e distribuito da Gruppo di lavoro della comunità del personale interreligioso di Washington sulla tratta di esseri umani (WISC). 
  • La Catholic Health Association sponsorizza una chat su Twitter sulla tratta di esseri umani, Feb. 2nd, 1-2: 00 PM Eastern. Contatta Jody Wise per dettagli: wisejo@trinity-health.org.

 

HumanTraffickingMakesMoreMoney


Chiamata rinnovata per porre fine alla pena di morte. Luglio 21st, 2015

Durante l'10th Anniversary della campagna cattolica per porre fine all'applicazione della pena di morte, la Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti ha rinnovato la richiesta di porre fine alla pena di morte. Accompagnando il loro messaggio, "Una cultura di vita e la pena di morte, La US Conference of Catholic Bishops (USCCB) ha rilasciato una dichiarazione che dice

"Da quel momento, sono stati fatti significativi guadagni, diversi stati, tra cui New York, New Jersey, New Mexico, Illinois, Connecticut, Maryland e, più recentemente, il Nebraska, hanno messo fine all'uso della pena di morte, e altri stati hanno emanato una moratoria. Le condanne a morte sono al loro livello più basso dalla reintegrazione della pena di morte in 1976. "

“La nostra fede cattolica afferma la nostra solidarietà e sostegno alle vittime di crimini e alle loro famiglie. Ci impegniamo a camminare con loro e ad assicurarli della compassione e della cura della Chiesa, assistendo i loro bisogni spirituali, fisici ed emotivi in ​​mezzo a profondi dolori e perdite. Riconosciamo anche l'intrinseca dignità umana di coloro che hanno commesso gravi danni, affermando che, anche se ripagano un debito con la società, anche loro dovrebbero ricevere compassione e misericordia. "

Dichiarazione completa qui

Torna all'inizio